Eventi

GUSTAR DIVINO - degustazione enogastronomica d'eccellenza

Dopo il successo del 2018 L’Associazione Cuochi di Torino ha il piacere di ripresentare la serata del deGustar Divino insieme alle nostre aziende Agricole Vitivinicole: NIZZA SILVANO (Santo Stefano Roero-CN) Cantina MASSARA-BURLOTTO (Verduno CN) e l’Azienda Agricola MARCO CAPRA con una degustazione dei loro vini in abbinamento al nostro cibo.

Saranno presenti i produttori che presenteranno i propri vini e il Sommellier Marco Viti della Mv Cellar.

Ai nostri soci verranno riservati dei prezzi particolari rispetto al listino di Cantina.

 

GIORNATA:

 

giovedì 21 febbraio 2019 dalle ore 19.00

 

LUOGO:

Via Bogino 17 - Torino

 

COSTI

Aperitivo con degustazione enograstronomica d’eccellenza Euro 18,00 (ai tesserati ACT2019 prezzo riservato con sconto del 20%)

 

 

Associazione Cuochi di Torino e Provincia

Via Bogino, 17 - Torino (TO) Telefono e Fax 011.8170611 - email: info@cuochitorino.it

Apertura al pubblico:dal lunedì al venerdì 14.00 - 18.30

www.cuochitorino.it

 

 

In Giappone, dalla cucina casalinga alla grande cucina Kaiseki!

L’Associazione Cuochi di Torino ospita il primo corso dedicato alla cucina e cultura alimentare giapponese, dichiarata  patrimonio dell’Umanità nel 2013.

Il corso si svolgerà in tre incontri e terminerà con la lezione di cucina dello chef Hiroto Akama, Maestro di cucina giapponese, allievo della più importante scuola alberghiera giapponese, Tsuji Culinary College di Osaka,  capo-cuoco del ristorante OSAKA-YA-HIINANOYU (http://www.hiina.com/), Sommelier del Dashi e Sommelier delle Verdure, in occasione del ciclo di lezioni che ogni anno lo chef realizza in Italia, riservandole ai professionisti.

Il corso ha come coordinatore Daniela Patriarca, nostra socia collaboratrice e responsabile dell’Italian Culinary Tradition, esperta organizzatrice di corsi professionali per cuochi e sommelier giapponesi

 

GIORNATE:

si articola in tre lezioni che si svolgeranno dal giovedì 24 maggio 2018

giovedì 24 maggio dalle ore 20.30 alle ore 22.30

  • Le abitudini alimentari nelle case giapponesi: Asako Watanabe, Università di Torino. Dip. Lingua e Letteratura Straniera, artista ceramista
  • Il sakè e le bevande alcoliche: Costantino Tomopoulos, sommelier, coordinatore didattico dei corsi Italian Culinary Tradition Yukari Sato, sommelier del sakè

giovedì 31 maggio dalle ore 20.30 alle ore 22.30 

  • Dimostrazione pratica di cucina con assaggio: Sayaka Miyamoto, giornalista, maestra di cucina giapponese

giovedì 7 giugno dalle ore 19.30 alle ore 22.30  

  • La grande cucina Kaiseki dello chef Hiroto AKAMA: con la presenza straordinaria dello chef Hiroto AKAMA e al termine una degustazione dei piatti preparati

 

LUOGO:

Le lezioni si terranno nella sede di via Bogino 17-Torino.

I saloni-laboratori di cucina sono perfettamente attrezzati per le lezioni pratiche e teoriche

 

COSTI:

 

giovedì 24 maggio, ore 20.30-22.30, € 20,00 - Per i soci tesserati ACT2018 sconto del 15%

 

giovedì 31 maggio, ore 20.30-22.30, € 20,00 - Per i soci tesserati ACT2018 sconto del 15%

 

giovedì 7 giugno, ore 19.30-22.30, € 50,00 - Per i soci tesserati ACT2018 sconto del 15%

 

Si consiglia l’acquisto del corso complessivo per avere la precedenza alla lezione dello chef Akama:

 

3 lezioni € 90,00 (per i soci ACT sconto 15%)

 

Per ulterio informazioni, rivolgersi alla  coordinatrice del corso, nostra socia, Daniela Patriarca tel. 011/95 42 604 (dal lunedì al venerdì, 9.00/12.00; 14.30/17.00) o mandare email a ictitaly@gmail.com
 
Per le iscrizioni potete rivolgerVi anche alla nostra segreteria a segreteria@cuochitorino.it
indicando a quale lezione preferite partecipare

 

 

GUSTAR DIVINO-degustazione enogastronomica d'eccellenza

L’Associazione Cuochi di Torino ha il piacere di presentare la nuova collaborazione nata con tre Aziende

Agricole Vitivinicole: BURLOTTO GIANCARLO (Verduno-CN), MARCO CAPRA (Santo Stefano Belbo–CN) e

NIZZA SILVANO (Santo Stefano Roero-CN) con una degustazione dei loro vini.

Saranno presenti i produttori che presenteranno i propri vini insieme all’Azienda MV CELLAR, azienda che

presenta al mercato estero i vini dei viticoltori citati. 

Ai nostri soci verranno riservati dei prezzi particolari rispetto al listino di Cantina.

Partecipate numerosi all’evento!!!!

 

GIORNATA:

 venerdì 23 febbraio 2018 dalle ore 19.00

 

LUOGO:

Via Bogino 17 - Torino

 

COSTI

Aperitivo con degustazione enograstronomica d’eccellenza Euro 10,00 (ai tesserati ACT2018 prezzo riservato con sconto del 20%)

Consigliamo la prenotazione del posto via email a segreteria@cuochitorino.it entro mercoledì 21 febbraio 2018.

Festa straordinaria la 13' edizione della festa dei Cuochi e delle Cuoche

La 13' edizione della Festa dei Cuochi e delle Cuoche si è conclusa con successo, quest'anno per la prima volta nel centro di Venaria Reale.

Pubblichiamo il Comunicato stampa della conclusione della Festa con il rendiconto ufficiale dell'utile destinato all'istituto alberghiero di Amatrice

13^ edizione della Festa dei Cuochi e delle Cuoche

L’Associazione Cuochi di Torino e Provincia presenta la 13° edizione della Festa Nazionale dei Cuochi e delle Cuoche, il cui svolgimento è previsto nelle giornate di sabato 7 e domenica 8 ottobre 2017 in piazza Annunziata – Venaria Reale

La nostra Associazione, la più antica delle corporazioni professionali ancora operanti nella provincia torinese, nata nel capoluogo nel 1722, ha già avuto modo di organizzare negli anni passati questa ricorrenza con eventi aperti alla partecipazione della cittadinanza.

La celebrazione ha lo scopo di diffondere e far conoscere sempre più alla cittadinanza la professionalità della figura degli chef e delle lady chef attraverso la divulgazione della ricchezza della cultura enogastronomica e delle tradizioni che Torino e la nostra Regione possiedono.

Come negli anni trascorsi l’utile delle giornate sarà devoluto ad un progetto di beneficenza. Quest’anno la manifestazione sarà nuovamente dedicata a sostenere la ricostruzione dell’Istituto Alberghiero di Amatrice, che ha subito importanti danni dopo il sisma del 24.08.2016 e successive scosse.

La manifestazione è resa possibile grazie al patrocinio della Città di Venaria, della Regione Piemonte, del Consiglio Regionale del Piemonte e alle fondamentali collaborazioni dell’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco del Corpo Nazionale-Sezione Torino Onlus, della Proloco di Venaria, del Corpo Volontari A.I.B. Piemonte, del Coordinamento territoriale del volontariato di protezione civile di Torino, della Pro Loco di Torino, del CISOM-Torino, dell’IPA Piemonte. Dalle Associazioni di catergoria: Associazione Direttori d’Albergo (A.D.A.), Associazione Regionale Piemontese – Le Chiavi d’Oro, Associazione Maitre (A.M.I.R.A). Dagli Allievi Volontari della Scuola dell’Associazione Cuochi di Torino, del Formont di Oulx, e degli Istituti Alberghiero Beccari e Colombatto. E dalle numerose Aziende “amiche” che parteciperanno donando i propri prodotti/servizi.

Di seguito riportiamo il Programma di massima della manifestazione

 

Sabato 7 ottobre

dalle 10.00 Apertura degli stand gastronomici “dolciari”. Vendita su offerta libera

 La Ricca colazione

Dimostrazioni di intagli sui vegetali

Lavorazione in pubblico del cioccolato e decorazioni

Pompieropoli organizzata dai Volontari dei Vigili del Fuoco

 

dalle 12.00 Apertura degli stand gastronomici. Vendita su offerta libera

Pasta all’amatriciana (possibilità anche solo al pomodoro)

Potage Royale

Zabaglione con paste di meliga e canestrelli

Creazione “dal vivo” della MaxiTorta “I cuochi di Torino per Amatrice”.

 

16.00: Inaugurazione ufficiale della manifestazione con autorità civili e militari,

a seguire taglio della torta con foto dall’alto realizzata grazie alla scala dei Vigili del Fuoco e distribuzione al pubblico su offerta libera.

 

La festa proseguirà con intrattenimenti, gli stand gastronomici aperti fino alla sera

Domenica 8 ottobre

dalle 10.00 Apertura degli stand gastronomici “dolciari”. Vendita su offerta libera

 La Ricca colazione

Dimostrazioni di intagli sui vegetali

Lavorazione in pubblico del cioccolato e decorazioni

Pompieropoli organizzata dai Volontari dei Vigili del Fuoco

 

dalle 12.00 Apertura degli stand gastronomici. Vendita su offerta libera

Pasta all’amatriciana (possibilità anche solo al pomodoro)

Potage Royale

Zabaglione con paste di meliga e canestrelli

 

Creazione “dal vivo” della MaxiTorta di compleanno “- 5 ai 300” anni di storia dell’Associazione Cuochi di Torino. (l’A.C.T. è nata nel 1722),

a seguire taglio della torta e Benedizione con foto dall’alto realizzata grazie alla scala dei Vigili del Fuoco e distribuzione al pubblico su offerta libera.

Matrimonio tra la cucina giapponese ed italiana

Grande successo per l'evento "Matrimonio tra la cucina giapponese ed italiana.

Lo chef giapponese Akama Hiroto entusiasta di tutto e ha ricevuto il nostro collare dal nostro Presidente Lamberto e dal Segretario Claudio.

Clicca qui per vedere le foto

***********************************************

           Giovedì 22 giugno, ore 14.30-17.30,

  presso l’Associazione Cuochi, Via Bogino 17

lo chef Akama Hiroto insegna ai cuochi torinesi

Giovedì 22 giugno presso l’Associazione Cuochi di Torino (via Bogino 17) dalle ore 14.30 alle 17.30 lo chef giapponese Akama Hiroto, chef del ristorante-hotel OSAKA-YA-HIINANOYU di Wakayama, proporrà una lezione di cucina italiana-giapponese, utilizzando prodotti italiani di stagione e prodotti giapponesi di alta qualità, non ancora reperibili in Italia.

Nell’occasione verrà presentato anche il progetto sperimentale del formaggio MOROMI, quartirolo e tondello stagionati in salsa Moromi  (salsa di soia giapponese). Il progetto ancora in fase di sperimentazione è stato avviato ad aprile da Carlo Fiori, stagionatore di formaggi italiani ed agronomo di grande esperienza della Guffanti formaggi di Arona  insieme a Miyamoto Yoshitomi,  Copain de Formage di Wakayama.

Lo chef Akama è  Maestro dell’Associazione Cuochi Giapponesi, Sommelier del Dashi, Sommelier delle Verdure. Viaggia in tutto il mondo per insegnare e  diffondere la vera cucina giapponese .

La lezione è stata coordinata dalla giornalista Sayaka Miyamoto, giornalista torinese esperta di food in collaborazione con il Presidente dell'Associazione Cuochi di Torino, Lamberto Guerrer. All’evento parteciperanno i cuochi professionisti soci dell’Associazione ed alcuni chef torinesi attenti allo sviluppo della cucina giapponese, svilita nella città di Torino da una scadente proposta non professionale scaturita dalla recente moda del Japanese Food.

La lezione vedrà anche l’utilizzo delle erbe spontanee raccolte dalla chef Mariangela Susigan del Ristorante Gardenia di Caluso, che collabora con lo chef giapponese, precursore in Giappone della cucina vegana e bio.

Verranno utilizzati cinque prodotti tradizionali giapponesi offerti da piccole aziende di alta qualità non ancora esportate in Italia: salsa di soia, aceto di riso, prugne essiccate e liquore di prugne e, soprattutto, il famoso “Dashi”,  brodo giapponese  che è la fonte dell’Umami (il cosidetto “quinto gusto”), preparato in modo particolare con ingredienti speciali.  Il produttore Marushin presente all’evento oltre al dashi prodotto con il tradizionale Katsuo-Bushi (da palamita affumicato e essiccato), presenterà il Tori-Bushi (ottenuto da carne di pollo essiccata) creato per un miglior utilizzo sia nella cucina giapponese, che nella cucina europea.

22.05.2017-Messa in onore di San Pasquale Baylon-Patrono dei Cuochi di Torino

Appuntamento tradizionale dell’Associazione Cuochi di Torino, il 22 maggio alle ore 17.00 si celebra la Santa Messa in onore di San Pasquale Baylon, Patrono di tutti i cuochi di Torino, nella Chiesa di S.Tommaso in via Pietro Micca angolo Via San Tommaso.

I Cuochi presenti saranno tutti  in divisa e la Messa è accompagnata dal coro della Comunità di Sant'Egidio.

Dopo la Messa, nel rispetto della tradizione, festeggiamo in sacrestia con un rinfresco.

Corso di Brand Reputation

Serata degli auguri 5 dicembre 2016

Grande successo per la 12^ edizione della Festa dei Cuochi e delle Cuoche

Pubblichiamo il comunicato stampa del dopo-Festa con il resoconto dell'incasso della manifestazione.

12^ edizione Festa Nazionale dei Cuochi e delle Cuoche

L’Associazione Cuochi di Torino e Provincia presenta la 12° edizione della Festa Nazionale dei Cuochi e delle Cuoche, il cui svolgimento  è previsto nelle giornate di sabato 15 e domenica 16 ottobre 2016 in piazza Vittorio Veneto.

La nostra Associazione, la più antica delle corporazioni professionali ancora operanti nella provincia torinese, nata nel capoluogo nel 1722, ha già avuto modo di organizzare negli anni passati questa ricorrenza con eventi aperti alla partecipazione della cittadinanza.

La celebrazione ha lo scopo di diffondere e far conoscere sempre più alla cittadinanza la professionalità della figura degli chef e delle lady chef attraverso la divulgazione della ricchezza della cultura enogastronomica e delle tradizioni che Torino e la nostra Regione possiedono.

Come negli anni trascorsi l’utile delle  giornate sarà devoluto ad un progetto di beneficenza. Quest’anno la manifestazione sarà dedicata a sostenere la ricostruzione dell’Istituto Alberghiero di Amatrice, che ha subito importanti danni dopo il sisma del 24.08.2016

La manifestazione è resa possibile grazie al patrocinio della Regione Piemonte, della Città di Torino e alle fondamentali collaborazioni dell’Associazione Volontari Alpini della Protezione Civile, dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco del Corpo Nazionale - Sezione di Torino, dell'Alma 2000 Group e di Autogest, della Pro Loco di Torino, dell’IPA Piemonte. Dagli Allievi Volontari  della Scuola dell’Associazione Cuochi di Torino, del Formont di Oulx, e ll’Istituto Alberghiero Beccari. E dalle numerose Aziende “amiche” che parteciperanno donando i propri  prodotti/servizi.

                               Programma della manifestazione

SABATO 15 OTTOBRE

 dalle 10.00            Apertura degli stand gastronomici “dolciari”. Vendita su offerta libera

                               Zabaglione e Bomboloni farciti

                               Dimostrazioni di intagli sui vegetali

                               Lavorazione in pubblico del cioccolato e decorazioni

                               L’Associazione Maitre preparerà gli spaghetti all’amatriciana alla lampada

                               Pompieropoli organizzata dai Volontari dei Vigili del Fuoco

                               Spettacoli di intrattenimento organizzati da Circo Settimo e dal Circolo Amici della Magia

                               Alma 2000 Group insieme ad Autogest srl distribuiranno i palloncini della solidarietà

 dalle 12.00        Apertura degli stand gastronomici. Vendita su offerta libera

                           Pasta all’amatriciana (possibilità anche solo al pomodoro), Zuppa della Marchesa, Focacce

 dalle 14.30        Creazione “dal vivo” della MaxiTorta “I cuochi di Torino per Amatrice”.

 ore 15.30           Spettacolo del Gruppo Majorette Torino-Centro

                           Corpo Musicale Torinese

 ore 16.00           Inaugurazione ufficiale della manifestazione con autorità civili e militari

                           a seguire taglio della torta con foto dall’alto realizzata grazie alla scala dei Vigili del Fuoco

                          distribuzione al pubblico su libera offerta                     

 La festa proseguirà con intrattenimenti, gli stand gastronomici aperti fino a notte tarda.

 DOMENICA 16 OTTOBRE

 dalle 10.00      Apertura degli stand gastronomici “dolciari”. Vendita su offerta libera

                        Zabaglione e Bomboloni farciti

                       Dimostrazioni di intagli sui vegetali

                        Lavorazione in pubblico del cioccolato e decorazioni

                       L’Associazione Maitre preparerà gli spaghetti all’amatriciana alla lampada

                       Pompieropoli organizzata dai Volontari dei Vigili del Fuoco

                       Spettacoli di intrattenimento organizzati da Circo Settimo e dal Circolo Amici della Magia

                       Alma 2000 Group insieme ad Autogest srl distribuiranno i palloncini  della solidarietà

 dalle 12.00     Apertura degli stand gastronomici. Vendita su offerta libera

                        Pasta all’amatriciana (possibilità anche solo al pomodoro), Zuppa della Marchesa, Focacce

 dalle 14.30      Creazione “dal vivo” della MaxiTorta di compleanno “- 6 ai 300” anni di storia

                        dell’Associazione Cuochi di Torino. (l’A.C.T. è nata nel 1722)

                        a seguire taglio della torta con foto dall’alto realizzata grazie alla scala dei Vigili del Fuoco

                        distribuzione al pubblico su offerta libera.

 La festa proseguirà con intrattenimenti e stand gastronomici aperti fino alle 19.00 circa

28.07-04.08.2016:Delegazione Cuochi provenienti da Cuba

Abbiamo accolto una delegazione di 10 cuochi provenienti da Cuba accompagnandoli in un percorso formativo sulla cultura culinaria locale.

Il tirocinio di specializzazione, presso la nostra sede in via Bogino 17, ha fornito nozioni tecniche e teoriche per creare piatti che si avvicinino il più possibile a quelli nostrani, tenendo conto che alcune materie prime sono difficilmente reperibili a Cuba.

Il 02 agosto la delegazione dei cuochi cubani, insieme al nostro Presidente Lamberto Guerrer e alla Consigliera Andrea Pellegrini, è stata ricevuta a Palazzo Lascaris dalla vicepresidente del Consiglio regionale Daniela Ruffino

 

 

"R...ESTATE CON NOI" - Edizione 2016

Anche quest’anno i nostri amici dell’ Associazione Nazionale Vigili del Fuoco di Torino, insieme alla Protezione Civile, hanno chiesto la nostra collaborazione per il Progetto “R….Estate con noi”, l’annuale iniziativa del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco (Comando Provinciale di Torino) per aiutare gli anziani che rimangono in città e sono pertanto più esposti al caldo, all’afa e all’accentuarsi della solitudine.
Chi volesse dare la sua disponibilità dal 20.07 al 15.08, anche solo per una mattinata a dare una mano a preparare i pasti per gli anziani ospiti della struttura predisposta dai Vigili del Fuoco può rivolgersi in segreteria allo 011/8170611 o via email segreteria@cuochitorino.it

Cosa Bolle in pentola - 4^ appuntamento 28.06.2016

Ultimo appuntamento di “Cosa Bolle in Pentola”, showcooking live a partecipazione gratuita organizzati dalla Conservatoria delle Cucine Mediterranee.
Un’occasione unica e golosa per riscoprire il territorio piemontese e i prodotti di eccellenza dalla voce diretta dei protagonisti.
Il 28 giugno, “Cosa Bolle in Pentola” conclude il ciclo di appuntamenti in programma, dedicando l’ultima serata alla presentazione di due prodotti d’eccezione: lo Zafferano piemontese dell’Azienda Agricola Corda Paolo di Villafranca d’Asti e il Riso di Bra dell’Azienda Agricola e Risicola di Allocco Ernesto in frazione Falchetto a Bra (Cn).
Dalle h 19.00, presso la storica sede dell’Associazione Cuochi, in Via Bogino 17 a Torino, i produttori ospiti descriveranno, in dettaglio, le caratteristiche uniche di questi due straordinari prodotti del territorio piemontese. Non solo, l’incontro sarà anche occasione di conoscere a fondo le ragioni che hanno spinto i due produttori ad impegnarsi con professionalità e passione alle rispettive attività. Dalla scelta coraggiosa di Paolo Corda e della moglie Micaela di cambiare radicalmente vita per dedicarsi al reinserimento in Piemonte della coltivazione dello zafferano, e dare vita alla linea di prodotti Il Filo Rosso, sino all’intuizione di Ernesto Allocco di coltivare riso in territorio cuneese, che, anche grazie al sostegno dei figli Giovanni e Marco, è risultata essere una scommessa vincente.  “Cosa Bolle in Pentola” spegne i fornelli lasciando spazio ai racconti di questa intraprendente
generazione di imprenditori emergenti. Con Paolo Corda analizzeremo l’impegno etico e professionale nel reintrodurre un’antica coltivazione presente in Piemonte sino al XV secolo, attraverso il ricorso a tecniche ed impianti capaci di garantire e promuovere la sostenibilità ambientale e la valorizzazione del territorio nel rispetto della cultura e delle tradizioni, come l’inserimento del fotovoltaico, dell’irrigazione a goccia e la riconversione di una cascina in classe energetica di tipo A.
Giovanni e Marco saranno i testimoni della trasformazione dell’azienda nel corso del tempo; dell’evoluzione e dell’impegno costante che hanno portato ad un traguardo di eccezione: la produzione dell’unico riso di qualità ad uso alimentare presente nel territorio cuneese. Risultato che ha valso un riconoscimento come l’Oscar Green in Expo 2015. Ma non è tutto. Nel corso della serata approfondiremo le peculiarità dei prodotti ospiti e dei suoi derivati: dal liquore alle confetture di zafferano della linea di prodotti Il Filo Rosso, passando per il Riso di Bra e le gallette sino ad arrivare alla sorprendente birra di riso a marchio BraBeer. A condurre l’incontro, gli approfondimenti e le curiosità, sarà, come sempre, lo chef Istruttore e giornalista Enrico Bricarello, mentre la dimostrazione della ricetta dal vivo, realizzata in presenza del pubblico partecipante, sarà curata dalla chef Andrea Pellegrini. Al termine della dimostrazione, a tutti i partecipanti, verrà offerto un assaggio della ricetta elaborata. Facoltativo, proseguire la serata con l’aperitivo a pagamento dell’Associazione Cuochi di Torino, che al prezzo simbolico di € 6,00 proporrà altre golosità a base dei prodotti ospiti della serata. Il ciclo di appuntamenti di “Cosa Bolle in Pentola” si inserisce all’interno del progetto “Giovani Eccellenze in Rete” ideato e realizzato dalla Conservatoria delle Cucine Mediterranee con il sostegno della Fondazione CRT. Collabora l’Associazione Cuochi di Torino con i suoi spazi dedicati alla cucina, alla sapienza del cibo e alla tradizione. Un progetto giunto alla terza edizione, nato per promuovere e valorizzare le interessanti realtà imprenditoriali nei settori produttivi e di trasformazione del territorio piemontese che hanno saputo distinguersi, alimentando un impegno nei riguardi della sostenibilità e tutela ambientale, senza trascurare il legame con le tradizioni e la cultura del territorio di appartenenza. 
La partecipazione agli showcooking è gratuita. Vista la capienza limitata occorre prenotarsi a conservatoria@cucinemediterranee.netL’incontro avrà inizio alle h 19.00
Per maggiori informazioni: www.cucinemediterranee.net
https://www.facebook.com/conservatoriacucinemed

23.06.2016:Turin Epicurean Capital 2016

Lezione di cucina all'interno del tour organizzato da Turin Epicureal Capital, evento letterario a tema culinario bilingue (inglese-italiano) per condividere col pubblico internazionale le tradizioni enogastronomiche di Torino e del Piemonte e il nostro stile di vita.

Sulla nostra pagina facebook abbiamo pubblicato qualche foto scattate durante l'evento: 

gruppo ACT su facebook

Cosa Bolle in pentola - 3^ appuntamento 21.06.2016

Comunicato stampa da Conservatoria delle Cucine Mediterraneee 

Penultimo appuntamento di “Cosa Bolle in Pentola”, showcooking live a partecipazione gratuita organizzati dalla  Conservatoria delle Cucine Mediterranee. 

 Un’occasione unica e golosa per riscoprire il territorio piemontese e i prodotti di eccellenza dalla voce diretta dei protagonisti.

 Il 21 giugno, Cosa Bolle in Pentola” dedica il 3^ dei 4 appuntamenti in programma, al Marrone IGP della Val di Susa, alle patate e agli ortaggi di montagna dell’Azienda Agricola Pognant Gros, di San Giorgio di Susa, e alla Robiola di Roccaverano DOP, ai salumi, ai vini e gelati artigianali di latte di capra della Cascina e Agriturismo Adorno di Ponti ad Alessandria.

Dalle h 19.00, presso la storica sede dell’Associazione Cuochi, in Via Bogino 17 a Torino, i produttori ospiti della serata descriveranno, in dettaglio, le caratteristiche uniche di alcuni prodotti di eccellenza del territorio piemontese.

A riferire le peculiarità del loro operato e delle eccellenze produttive, Federico Pognant Gros, titolare dell'omonima Azienda Agricola e Andrea Adorno, giovane titolare dell'Azienda Agricola e Agriturismo Adorno.

 Gli appuntamenti di “Cosa Bolle in Pentola” proseguono con prodotti di eccezione a marchio DOP e IGP. A partire dal significato dei marchi di tutela arriveremo a conoscere cosa contraddistingue prodotti come la Robiola di Roccaverano o il Marrone della Val di Susa.

 Come sempre, l’appuntamento sarà anche occasione per conoscere a fondo cosa anima i due giovani protagonisti che dedicano professionalità e passione al loro lavoro quotidiano. Dalle difficoltà di coltivare in territori montani, alla responsabilità del passaggio di testimone nella direzione dell’azienda di famiglia, per arrivare alle aspirazioni future, tutte costantemente caratterizzate da un profondo rispetto per tradizione e territorio.

 A condurre l’incontro, gli approfondimenti e le curiosità, sarà, come sempre, lo chef Istruttore e giornalista Enrico Bricarello, mentre la dimostrazione della ricetta dal vivo, realizzata in presenza del pubblico partecipante, sarà curata dalla chef Andrea Pellegrini.

 Al termine della dimostrazione, a tutti i partecipanti, verrà offerto un assaggio della ricetta elaborata. 

 Facoltativo, proseguire la serata con l’aperitivo a pagamento dell’Associazione Cuochi di Torino, che al prezzo simbolico di € 6,00 proporrà altre golosità a base dei prodotti ospiti della serata.

 Il ciclo di appuntamenti di “Cosa Bolle in Pentola” si inserisce all’interno del progetto “Giovani Eccellenze in Rete” ideato e realizzato dalla Conservatoria delle Cucine Mediterranee con il sostegno della Fondazione CRT. Collabora l’Associazione Cuochi di Torino con i suoi spazi dedicati alla cucina, alla sapienza del cibo e alla tradizione.

Un progetto giunto alla terza edizione, nato per promuovere e valorizzare le interessanti realtà imprenditoriali nei settori produttivi e di trasformazione del territorio piemontese che hanno saputo distinguersi, alimentando un impegno nei riguardi della sostenibilità e tutela ambientale, senza trascurare il legame con le tradizioni e la cultura del territorio di appartenenza.

 La partecipazione agli showcooking è gratuita.

 Vista la capienza limitata occorre prenotarsi a conservatoria@cucinemediterranee.net 

 L’incontro avrà inizio alle h 19.00 

 Per maggiori informazioni: www.cucinemediterranee.net 

https://www.facebook.com/conservatoriacucinemed

Cosa Bolle in pentola - 2^ appuntamento 14.06.2016

Nuovo appuntamento di “Cosa Bolle in Pentola, showcooking live a partecipazione gratuita organizzati dalla  Conservatoria delle Cucine Mediterranee.

Un’occasione unica e golosa per riscoprire il territorio piemontese e i prodotti di eccellenza dalla voce diretta dei protagonisti.

 Il 14 giugno, Cosa Bolle in Pentola dedica il 2^ dei 4 appuntamenti in programma, ai formaggi di capra a latte crudo dell'Azienda Agricola “Cascina Aris” di Monale ad Asti e ai prodotti freschi e trasformati a prevalenza Bio della giovane, dinamica e intraprendente Società Cooperativa Agricola e Forestale “Piccoli Frutti della Val Sangone” di Giaveno, comune della città metropolitana di Torino.

Dalle h 19.00, presso la storica sede dell’Associazione Cuochi, in Via Bogino 17 a Torino, i produttori ospiti della serata descriveranno, in dettaglio, le caratteristiche uniche di alcuni prodotti di eccellenza del territorio piemontese.

A riferire le peculiarità del loro operato e delle eccellenze produttive, Roberto Ceccato, in  rappresentanza delle Aziende Agricole che operano all'interno della cooperativa agriforestale e Raffaele Denk, titolare dell'Azienda Agricola Cascina Aris.

Dopo il tutto esaurito del primo appuntamento, “Cosa Bolle in Pentola” propone il tradizionale abbinamento “FFFrutta e Formaggi: dalle classiche ricotte a prodotti di nicchia come la carboncina alla cenere o l'insolito taleggio caprino per arrivare ai piccoli frutti reperibili freschi o trasformati come fragole, lamponi, mirtilli ribes, insieme a mele, pere kiwi, ramassin e castagne, proposti in succhi e polpa, composte ed essiccati, e anche in abbinamenti particolari come la composta di pesche alla lavanda, pere e camomilla o kiwi e arance.

 L’appuntamento sarà anche occasione per conoscere a fondo cosa anima i protagonisti che dedicano professionalità e passione al rispettivo operato. L'attenzione alla salvaguardia del territorio, alla sostenibilità ambientale, alla tracciabilità, alle aree di intervento e all'attiva collaborazione sul territorio. Veri esempi di virtuosismo ecologico.  

 A condurre l’incontro, gli approfondimenti e le curiosità, sarà, come sempre, lo chef Istruttore e giornalista Enrico Bricarello, mentre la dimostrazione della ricetta dal vivo, realizzata in presenza del pubblico partecipante, sarà curata dalla chef Andrea Pellegrini.

Al termine della dimostrazione, a tutti i partecipanti, verrà offerto un assaggio della ricetta elaborata.

 Facoltativo, proseguire la serata con l’aperitivo a pagamento dell’Associazione Cuochi di Torino, che al prezzo simbolico di € 6,00 proporrà altre golosità a base dei prodotti ospiti della serata.

Il ciclo di appuntamenti diCosa Bolle in Pentola” si inserisce all’interno del progetto “Giovani Eccellenze in Rete” ideato e realizzato dalla Conservatoria delle Cucine Mediterranee con il sostegno della Fondazione CRT. Collabora l’Associazione Cuochi di Torino con i suoi spazi dedicati alla cucina, alla sapienza del cibo e alla tradizione.

Un progetto giunto alla terza edizione, nato per promuovere e valorizzare le interessanti realtà imprenditoriali nei settori produttivi e di trasformazione del territorio piemontese che hanno saputo distinguersi, alimentando un impegno nei riguardi della sostenibilità e tutela ambientale, senza trascurare il legame con le tradizioni e la cultura del territorio di appartenenza.


La partecipazione agli showcooking è gratuita. 


Vista la capienza limitata occorre prenotarsi a conservatoria@cucinemediterranee.net 

 

L’incontro avrà inizio alle h 19.00

 Per maggiori informazioni: www.cucinemediterranee.net 

 

Cosa Bolle in pentola - 1^ appuntamento 07.06.2016- SOLD OUT

Al via la nuova stagione di “Cosa Bolle in Pentola”, showcooking live a partecipazione gratuita organizzati dalla  Conservatoria delle Cucine Mediterranee.

Un’occasione unica e golosa per riscoprire il territorio piemontese e i prodotti di eccellenza dalla voce diretta dei protagonisti.

Il 7 giugno, Cosa Bolle in Pentola” inaugura il 1^ dei 4 appuntamenti in programma, dedicando la serata alla “Ciliegia di Pecetto” e ai prodotti Bio della cooperativa agricola “AgricooPecetto della collina torinese e alle farine “Gluten Free” del Mulino Marello di Camino (Al).

A partire dalle h 19.00, presso la storica sede dell’Associazione Cuochi, in Via Bogino 17 a Torino, sarà possibile conoscere in dettaglio, le caratteristiche uniche di alcuni prodotti di eccellenza del territorio piemontese dalla voce diretta dei protagonisti.

A raccontare le peculiarità di questi prodotti, Elena Comollo, legale rappresentante della cooperativa agricola multifunzionale che conta 20 aziende associate e Guido Marello, titolare dell'omonima Azienda Agricola e dell'annesso mulino.

Gli appuntamenti aprono con un classico di stagione: la pregiata ciliegia  di Pecetto, prodotto inserito nel Paniere dei prodotti tipici della provincia di Torino, ora Città Metropolitana.

Ad accompagnare i prodotti a km0 della cooperativa che si fregia del titolo di Maestro del Gusto, un ospite d’eccezione: il Mulino Marello, fornitore delle rinomate gelaterie Grom, con le sue farine tutte rigorosamente Gluten Free .

L’appuntamento sarà anche occasione per conoscere ed incontrare gli altri protagonisti che operano all’interno delle aziende ospiti: da Renato Comollo a Emanuele Penasso per AgricooPecetto, a Rosa Rizzo moglie di Guido per il Mulino Marello.

Le loro esperienze sapranno catturare la vostra attenzione: dall’utilizzo di un impianto, unico in Europa, che utilizza le onde di radiofrequenza per l’essiccatura delle granaglie coltivate nell’Az. Agr. Marello e poi trasformate nell’omonimo mulino a pietra, alla cooperativa multifunzionale di Pecetto che oltre a promuovere la sostenibilità ambientale e la biodiversità, opera attivamente anche negli ambiti della didattica e del sociale.

A condurre l’incontro, gli approfondimenti e le curiosità, sarà lo chef Istruttore Enrico Bricarello, mentre la dimostrazione della ricetta dal vivo, realizzata in presenza del pubblico partecipante, sarà curata dalla chef Andrea Pellegrini.

Al termine della dimostrazione, a tutti i partecipanti, verrà offerto un assaggio della ricetta elaborata: Blinis con crema di tomino e ciliegie caramellate all'aceto balsamico.

Facoltativo, proseguire la serata con l’aperitivo a pagamento dell’Associazione Cuochi di Torino, che al prezzo simbolico di € 6,00 proporrà altre golosità a base dei prodotti ospiti della serata.

Il ciclo di appuntamenti di “Cosa Bolle in Pentola” si inserisce all’interno del progetto “Giovani Eccellenze in Rete” ideato e realizzato dalla Conservatoria delle Cucine Mediterranee con il sostegno della Fondazione CRT. Collabora l’Associazione Cuochi di Torino con i suoi spazi dedicati alla cucina, alla sapienza del cibo e alla tradizione.

Un progetto giunto alla terza edizione, nato per promuovere e valorizzare le interessanti realtà imprenditoriali nei settori produttivi e di trasformazione del territorio piemontese che hanno saputo distinguersi, alimentando un impegno nei riguardi della sostenibilità e tutela ambientale, senza trascurare il legame con le tradizioni e la cultura del territorio di appartenenza.

La partecipazione agli showcooking è gratuita.

Vista la capienza limitata occorre prenotarsi a conservatoria@cucinemediterranee.net

L’incontro avrà inizio alle ore 19.00 

Per maggiori informazioni: www.cucinemediterranee.net 
https://www.facebook.com/conservatoriacucinemed

Cosa Bolle in Pentola 2016-4 nuovi golosi showcooking

La Conservatoria delle Cucine Mediterranee, conferma anche quest’anno  il programma di appuntamenti dedicati al cibo e alla tradizione gastronomica con un ciclo di golosi showcooking a partecipazione gratuita.

Tutti i martedì, dal 7 al 28 giugno, presso la nostra sede in Via Bogino 17 a Torino, dalle ore 19.00 torna “Cosa Bolle in Pentola”. Un’occasione unica per conoscere territori e prodotti di eccellenza dalla voce diretta dei protagonisti. I racconti dei produttori accompagneranno showcooking, degustazioni e aperitivi tematici. Il format è ormai collaudato: 8 produttori piemontesi, innovativi, attenti alla tradizione e che lavorano in modo sostenibile, vengono presentati al pubblico partecipante.

Come? Raccontando la loro realtà in modo diverso dal solito: attraverso degli eventi di showcooking capaci di coniugare dialogo, cucina e spettacolo. A condurre le serate ilgiornalista e Chef Enrico Bricarello.

Dalle ciliegie di Pecetto di della Cooperativa Agricola Agricoopecetto, all’Azienda Agricola Marello del Mulino Marello con le sue farine gluten free, passando per i piccoli frutti e derivati della Soc. Coop. Agroforestale Piccoli Frutti della Val Sangone fino ai prodotti caseari caprini e alle carni della Cacina Aris di Monale di Asti, per arrivare ai marroni della Val di Susa IGP e alle patate di montagna dell’Azienda Agricola Pognant Grosabbinati alle carni, vini gelati di latte di capra e robiole di Roccaverano DOP della Cascina e Agriturismo Adorno, per finire in bellezza con lo zafferano piemontese e i diretti trasformati de Il Filo Rosso dell’Azienda Agricola Corda Paolo insieme al sorprendente riso di Bra dell’Az. Agr. e Risicola Allocco che produce anche una incredibile birra derivata.

La partecipazione agli showcooking è gratuita.

Vista la capienza limitata occorre obbligatoriamente prenotarsi a:  conservatoria@cucinemediterranee.net

Gli incontri avranno inizio alle h 19. 

 

16.05.2016:Messa in onore di San Pasquale Baylon-Patrono dei Cuochi di Torino

Appuntamento tradizionale dell’Associazione Cuochi di Torino, il 16 maggio alle ore 18.30 si è celebrata la Santa Messa in onore di San Pasquale Baylon, Patrono di tutti i cuochi di Torino, nella Chiesa di S.Tommaso in via Pietro Micca angolo Via San Tommaso.

I Cuochi presenti saranno tutti  in divisa e la Messa è stata accompagnata dal coro della Comunità di Sant'Egidio.

Dopo la Messa, nel rispetto della tradizione, abbiamo festeggiato in sacrestia con un rinfresco.